Una Agenzia di Sviluppo Locale per la progettazione. Il Sindaco Bivona “Andiamo avanti insieme”

Tag

, ,

Con la collaborazione di molti Sindaci dell’ennese, dopo riunioni e l’timo incontro a Regalbuto si procede per una nuova prospettiva di sviluppo. A parlarne è il Sindaco di Regalbuto, Francesco Bivona che ci racconta come questa iniziativa abbia preso piede. “Dalle analisi a cui tutti i Sindaci dei piccoli comuni sono costretti quotidianamente a fare, – dichiara Francesco Bivona Sindaco di Regalbuto – si evidenza la necessità di cogliere la sfida di cooperare non solo nell’organizzazione ed erogazione dei servizi per i cittadini ma anche nel delineare e implementare, in modo condiviso, le politiche di sviluppo socio-economico a livello di area vasta. 

A ciò si aggiunge una esigua progettazione a fronte di molte risorse, anche di livello europeo a cui i comuni riescono ad accedere. Ciò deriva principalmente da limitatissime risorse umane per la progettazione legata ai fondi diretti ed indiretti promossi dalla Unione Europea. Un trend che dobbiamo riuscire ad invertire cercando di massimizzare gli sforzi dei nostri Comuni. Da un confronto con un gruppo di Sindaci ed alcuni incontri promossi in questi mesi, fino all’ultimo di mercoledì scorso a Regalbuto, è nata la volontà di avviare questo processo che ci porterà alla costituzione di una Agenzia di Sviluppo Locale, partecipata dai comuni che dovrà accompagnarci con personale esperto nella progettazione dedicata ai bisogni dei territori in una nuova chiave di lettura che è quella dell’area vasta.”

Sul modello di So.svi.ma., l’agenzia di sviluppo della Madonie che ha determinato la qualità dello sviluppo di quell’area, puntano i comuni dell’ennesi, con il supporto di un alto livello di specializzazione ma soprattutto con obiettivi chiari che mirano alla progettazione a 360 gradi strettamente legata alle esigenze del territorio. Oltre al Comune di Regalbuto, partecipe il Comune di Troina, Assoro, Valguarnera, Centuripe, Catenanuova, Cerami, Nissoria, Gagliano “Nove al momento quelli che hanno aderito all’iniziativa a Regalbuto su cui cominceremo a lavorare subito e che sono certo aumenteranno. Con i colleghi Sindaci siamo convinti che questa iniziativa partecipata dai comuni sia l’unica strada possibile in questo momento per riuscire ad attrarre più finanziamenti possibili nella programmazione in chiusura e sulla prossima a cui tanti stanno già lavorando.”

 

Annunci