Tag

, , , , ,

Regalbuto entra a far parte dei Comuni virtuosi, l’associazione nazionale che racchiude i comuni virtuosi in Italia che seguono precise regole perseguendo uno stile di vita per i propri cittadini improntato a modelli di risparmio e tendenti al l’efficienza. La delibera di Giunta proposta dal Sindaco Bivona è stata approvata anche dal Consiglio Comunale all’unanimità. “Dopo l’adesione alla Strategia Rifiuti Zero di qualche settimana fa certifichiamo i nostri obiettivi già raggiunti e quelli del prossimo futuro con questa adesione ai Comuni Virtuosi. Sono felice del risultato mai raggiunto prima – dichiara Francesco Bivona sindaco di Regalbuto – che ci pone nella condizione di poter andare avanti su questa strada potendoci fregiare di un particolare riconoscimento per il nostro Comune. I sacrifici di questi anni, – continua il Sindaco Bivona – e le difficili scelte amministrative in un momento di crisi generale e di continua emergenza nella provincia dei Commissariamenti purtroppo sono continuamente aggravate dai tagli generali di Stato e Regione orami giunti a livelli estremi e dall’imposizione di tributi che riteniamo iniqui, quali l’IMU sui Terreni agricoli comunicataci il 1 dicembre con un taglio di liquidità al nostro comune di 662 mila euro contro la quale abbiamo già promosso ricorso al TAR per una norma che riteniamo superficiale e di dubbia legittimità. In un momento di totale crisi della classe politica, l’adesione – conclude il Sindaco – nel nostro caso certifica di fatto ciò che abbiamo già raggiunto ponendo i nuovi obiettivi da perseguire.”
L’adesione ai Comuni Virtuosi impone infatti un percorso con precisi parametri che nel caso di Regalbuto richiama molte atti di Giunta già deliberati quali azioni nel campo dei rifiuti, della energia, della mobilità sostenibile, della pianificazione urbanistica e dei nuovi stili di vita improntati al rispetto dell’ambiente ed alla ecosostenibilità.

Annunci