Tag

, ,

Dissequestrato da parte del tribunale di Enna in data 30 gennaio il Centro comunale di Raccolta di Regalbuto, dopo il provvedimento di sequestro preventivo del 18 gennaio 2018. La SAES s.r.l. società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nei comuni di Regalbuto e Centuripe può quindi riprendere il servizio della raccolta del vetro, dell’alluminio, degli ingombranti e dei Raee che per qualche giorno erano stati sospesi. Il Sindaco di Regalbuto Francesco Bivona, che si era già detto fiducioso nell’attività della Autorità Giudiziaria, punta ad obiettivi più importanti comunicando intanto il riavvio del servizio di raccolta della frazione umida che per diversi mesi per assenza di impianti di compostaggio non aveva permesso il normale servizio in moti comuni. “Il servizio a Regalbuto – dichiara Francesco Bivona primo cittadino – punta a migliorare con una gestione ancora più attenta, ponendo altresì le condizioni per essere sempre all’avanguardia mirando a ridurre la tariffa con la partecipazione di tutti cittadini. Deve crescere infatti la consapevolezza della necessità di fare una raccolta differenziata di qualità, ancora lontana in una fascia di popolazione locale, la cui insensibilità grava sulle bollette di tutti. La ripresa del servizio di raccolta della frazione organica permetterà di innalzare nuovamente le percettuali di raccolta differenziata oltre che avviare nuove sperimentazioni che dovrebbero consentire di proiettarci verso la tariffazione puntuale, per la quale paga di più chi produce più indifferenziato.”
Si attendono infatti le comunicazioni della Regione per il possibile finanziamento del progetto di ampliamento del centro Comunale di Raccolta con circa 400 mila euro per una migliore organizzazione e per l’acquisito di nuovi mezzi a basso consumo ed impatto ambientale. “Potenziare il sistema premiante già in funzione da qualche anno, ridurre le giornate di conferimento dell’indifferenziato – conclude il Sindaco Bivona – ed attivare i laboratori di riciclo in concomitanza con la tariffa puntuale saranno i prossimi obiettivi su cui stiamo già lavorando.”

Annunci