Tag

, , , ,

L’Amministrazione Comunale, in occasione dei 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana, per l’anno scolastico 2018/2019, per sviluppare fra le nuove generazioni, i valori fondamentali della democrazia e il rispetto delle differenze, ha proposto all’Istituto Comprensivo “G.F.Ingrassia” di Regalbuto, l’adesione al Progetto di Educazione alla Cittadinanza, “CONSAPEVOLMENTE…..CITTADINI” al fine di educare al bene comune e promuovere la partecipazione civica partendo proprio dai banchi di scuola, per formare buoni cittadini, mettendo al centro valori condivisi, a partire da quelli contenuti nella Costituzione, dando maggiore rilievo allo sviluppo dell’identità di cittadini responsabili fin dalla più tenera età.

Il progetto, vuole favorire lo sviluppo di una cultura della legalità, del rispetto dei diritti umani, della tolleranza, della solidarietà e dei valori in genere, su cui si fonda una società civile. Contribuire a formare cittadini del mondo consapevoli, autonomi, responsabili e critici in grado di convivere con il proprio ambiente, di rispettarlo e, se necessario, di modificarlo in maniera sostenibile. L’intento del Progetto è di “favorire attenzione e consapevolezza” verso i principi fondamentali della Costituzione italiana, documento cardine delle libertà e dei diritti dei cittadini.

“Il tema del senso civico e della consapevolezza di essere cittadini – dichiara il Sindaco Francesco Bivona – è un tema attualissimo soprattutto per i nostri giovani. Viviamo un momento storico dove non si conoscono e riconoscono le istituzioni ma soprattutto si disconosce il senso civico i cui danni economici ai bilanci pubblici sono ormai incalcolabili. È necessario continuare a lavorare partendo dall’educazione dei bambini, futuri cittadini e classe dirigente della nostra comunità”

La scelta, dunque, di proporre l’attuazione del Progetto “CONSAPEVOLMENTE…..CITTADINI” con l’elezione del “Baby Consiglio Comunale”, che torna dopo molti anni, rivolto agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e di tutte le classi della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “G.F.Ingrassia”, che implica e presuppone lo studio del Comune, sembra la più indicata poiché il Comune è il primo “pezzo” di Stato che si trova di fronte al cittadino, quello con cui egli entra in immediato contatto sin dalla nascita e quello attraverso cui vive il senso della comunità.

“Credo fermamente, – afferma il Vice Sindaco Concetta Giaggeri – che far vivere ai ragazzi l’esperienza di piccoli amministratori è il modo migliore ed efficace per avvicinarli alla vita della comunità e per renderli consapevoli delle scelte che ogni Comune deve fare per soddisfare richieste ed esigenze del cittadino perché è da questa consapevolezza che dipende la sua maturazione civica, l’acquisizione del senso dello Stato e la fiducia nella legge”.

Annunci